Vicenza Tutor

Lista dei servizi e dei provvedimenti economici

Le informazioni di seguito riportate sono state acquisite direttamente dalle istituzioni, organizzazioni ed enti direttamente interessati. Ci scusiamo nel caso che qualche indicazione fornita non fosse completa o corretta. Ringraziamo quanti volessero segnalare eventuali improprietà o suggerire altri provvedimenti da aggiungere alla presente lista di servizi.

1A - A.D.I. - assistenza domiciliare integrata

Riferimenti

Servizio reso a domicilio a persona ammalata, con assistenza medica, infermieristica e di riabilitazione

Come

Da richiedere:

  • al Distretto Socio-Sanitario
  • all’Assistente Sociale del Comune di residenza
  • al medico curante

Quando

Domanda da presentare secondo indicazione e procedura indicata dal personale cui viene richiesto il servizio

Torna all'inizio

1B - Assistenza domiciliare

Riferimenti

Servizio reso per consentire alla persona in difficoltà di permanere nel proprio domicilio nelle migliori condizioni di vita. Sono previsti cura della persona, governo dell’abitazione e aiuto a fruire di servizi esterni (spesa-medico-etc)

Come

Per il servizio, fare riferimento all’assistente sociale del comune o zona di residenza.

Il servizio può essere gratuito, a parziale o totale carico della persona beneficiaria in funzione dell’I.S.E.E.

Quando

Domanda da presentare secondo indicazioni dell’assistente sociale

Torna all'inizio

1C - Badanti - inizio e fine rapporto - emolumenti

Riferimenti

L’assunzione di personale con il ruolo di badante prevede l’applicazione del “Contratto di rapporto di lavoro domestico”.

Come

Sono previste comunicazioni scritte a:

  • Prefettura (*)
  • Questura (*)
  • INPS
  • INAIL
  • Ufficio del lavoro

(*) per assunzione di stranieri

Quando

Per l’assunzione e la gestione dei trattamenti economici è opportuno rivolgersi a organizzazioni di consulenza del lavoro.

Torna all'inizio

1D - Consegna spesa e farmaci a domicilio

Riferimenti

È un’attività organizzata da singole istituzioni ULSS e Comuni oppure da organizzazioni di volontariato, presenti sul territorio, sulla base di convenzioni con gli enti citati o su iniziativa propria

Come

In genere si tratta di servizio assicurato su base gratuita.

Quando

Acquisire informazioni presso il Comune di residenza della persona utente del servizio

Torna all'inizio

1E - Pasti a domicilio

Riferimenti

Se programmato ed autorizzato, il servizio prevede la fornitura a domicilio di pasti confezionati per l’alimentazione di persona con difficoltà alla loro preparazione

Come

Per il servizio, fare riferimento all’assistente sociale del comune o zona di residenza.

Il servizio può essere gratuito, a parziale o totale carico della persona beneficiaria in funzione dell’I.S.E.E.

Quando

Domanda da presentare, secondo necessità all’Assistente Sociale del Comune di residenza. Il servizio è autorizzato per periodi e la richiesta va rinnovata periodicamente.

Torna all'inizio

1F - Riconoscimento dell’invalidità e della disabilità

Riferimenti

È possibile richiedere di essere sottoposto ad accertamento sanitario per il riconoscimento o l’aggravamento di invalidità quali:

  • Invalido civile
  • Cieco civile
  • Sordo muto
  • Persona Handicappata L.104/1992
  • Persona Disabile L.68/1999

Come

Il riconoscimento dell’invalidità consente di ottenere tutti i relativi benefici economici e socio-sanitari previsti per legge

Quando

La domanda deve essere presentata, su apposito modello, all’ULSS di competenza dall’interessato o dal tutore, curatore o amministratore di sostegno allegando:

  • Certificazione medica attestante la natura delle infermità
  • Copia del documento di identità
  • Eventuale certificazione integrativa rilasciata dal medico di base o dall’ULSS

Torna all'inizio

1G - Telesoccorso

Riferimenti

Il telesoccorso individuale assicura la possibilità continua di allertare, attraverso un cicalino portatile di facile attivazione, il servizio di pronto intervento. Viene autorizzato per persone sole o che rimangono sole nel corso della giornata.

Come

Per il servizio, fare riferimento all’assistente sociale del comune o zona di residenza.

Il contributo viene concesso in funzione dell’ammontare del canone e dell’I.S.E.E.

Quando

Domanda da presentare all’Assistente Sociale del Comune di residenza.
(Può essere sostituito da un cellulare predisponendo un numero di chiamata rapida)

Torna all'inizio

1H - Tessera sanitaria

Riferimenti

È il documento importante che dà titolo a tutte le prestazioni sanitarie e sul quale vengono effettuate le registrazioni delle esenzioni per patologia

Come

È rilasciata dal Distretto Socio-sanitario di appartenenza presso il quale è possibile effettuare la scelta e la revoca del medico di base.

Quando

Su richiesta della persona interessata, di persona delegata, del tutore, dell’amministratore di sostegno

Torna all'inizio

1I - Esenzioni ticket sanitari

Riferimenti

L’esenzione dal pagamento del ticket sanitario è prevista per varie ragioni e prevede la presentazione di appropriata documentazione

Come

Contattare gli uffici del Distretto Sanitario di competenza anche per specifici e costosi acquisti di medicinali

Torna all'inizio

1L - Inserimento in struttura di accoglienza

Riferimenti

Provvedimento per inserire, in adeguata struttura di accoglienza, una persona impossibilitata a vivere da sola per le proprie condizioni di salute e per assenza di sostegno familiare.

Come

Una commissione (UVMD) deciderà su titolo all’inserimento, tipologia della struttura adeguata e servizi individualizzati in funzione delle condizioni della persona interessata

Quando

Fare richiesta, secondo necessità e condizioni individuali della persona, all’Assistente Sociale o al Distretto Socio-Sanitario allegando certificazione del medico di base.

Torna all'inizio

1M - Inserimento in centro diurno

Riferimenti

Provvedimento mirato ad inserire la persona parzialmente autosufficiente, o non autosufficiente, in centro diurno di differente livello in funzione dell’autonomia della persona

Come

Può essere richiesta, alla persona utente o al suo nucleo familiare,la partecipazione al pagamento della retta.

Quando

Per la presentazione della domanda rivolgersi all’Assistente Sociale del Comune di residenza oppure al Distretto socio-sanitario di competenza.

Torna all'inizio

2A - I.S.E. - S.E - I.S.E.E

Riferimenti

Indicatore di situazione economica (ISE), Scala Equivalenza (SE), Indicatore di situazione economica equivalente (ISEE) sono indici di valutazione delle condizioni economiche della persona e/o del suo nucleo familiare.

Come

Per la definizione degli indici si tiene conto dei redditi, del patrimonio immobiliare e mobiliare, del numero dei componenti il nucleo familiare. È necessario ottenere un’attestazione ufficiale

Quando

I tre indicatori sono importanti per la concessione di prestazioni assistenziali e sociali

Per ottenere l’attestazione ufficiale è necessario rivolgersi all’INPS o ai CAF

Torna all'inizio

2B - Imposte e tasse - ICI

Riferimenti

L’imposta comunale sugli immobili (ICI) prevede detrazioni per situazioni sociali e per proprietari di appartamento non locato, ospiti di strutture di accoglienza

Come

Detrazioni e importo delle stesse variano su decisione comunale

Quando

Contattare gli uffici preposti de Comune di residenza

Torna all'inizio

3A - Assegno di cura

Riferimenti

Provvedimento destinato a fornire supporto economico per l’assistenza, presso il domicilio privato proprio o di accoglienza, a persona non autosufficiente

Come

Requisiti:

  • Attestazione economica ISEE
  • Attestazione di condizioni di non autosufficienza

Quando

Rivolgersi all’Assistente Sociale del Comune di residenza oppure al Distretto socio-sanitario di appartenenza

Torna all'inizio

3B - Contributo per spese di riscaldamento - energia elettrica

Riferimenti

È possibile che amministrazioni comunali, sulla base di normativa nazionale, deliberino l’utilizzo di punti di percentuale degli incassi degli enti erogatori di servizi per la riduzione dei costi dei consumi di particolari fasce sociali

Come

Viene tenuto conto delle condizioni economiche del richiedente riportate dalla attestazione di situazione economica

Quando

Rapportarsi con l’Assistente Sociale del Comune di residenza

Torna all'inizio

3C - Contributo per spese straordinarie

Riferimenti

Provvedimento previsto nella Regione Veneto a favore delle persone o famiglie quando l’intervento ordinario dell’amministrazione comunale non è sufficiente a risolvere particolari situazioni di bisogno

Come

Viene concesso nel caso di cure all’estero, di acquisto di ausili speciali per disabili, situazioni debitorie di persone o famiglie a seguito di gravi e straordinarie situazioni

Quando

Collegarsi all’Assistente Sociale del Comune di residenza

Torna all'inizio

3D - Integrazione del minimo vitale

Riferimenti

Intervento economico a favore di persona o nucleo familiare il cui reddito risulti inferiore al Minimo Vitale, in funzione di un valore differente di minima disponibilità economica per le necessità primarie della vita, come deliberato da ogni amministrazione comunale

Come

Si deve tener conto di parametri economici differenti e dell’I.S.E.E.

Quando

Collegarsi con l’Assistente Sociale del Comune di residenza.

Torna all'inizio

3E - Sostegno alla locazione

Riferimenti

È un contributo, a domanda, della Regione Veneto per rendere meno pesante il carico del canone di locazione di appartamento di edilizia privata

Come

Per il servizio, fare riferimento all’assistente sociale del comune o zona di residenza.

Il contributo viene concesso in funzione dell’ammontare del canone e dell’I.S.E.E.

Quando

Domanda da presentare, secondo bando, al Comune di residenza. Essendo collegato al bando regionale non esiste una scadenza fissa. Aggiornarsi continuamente quindi con il Comune.

Torna all'inizio

3F - Spese funerarie per non abbienti

Riferimenti

Provvedimento mirato ad assicurare la copertura delle spese funerarie di persone decedute con parziale o totale indisponibilità di risorse finanziarie proprie e/o della propria famiglia.

Come

Provvedimento gestito dal Comune di residenza. Inviare al Comune il saldo aggiornato del conto corrente bancario o postale dell’interessato, quindi considerare ed escludere l’ammontare di ratei di pensioni già pagati dall’ente erogatore ma da restituire allo stesso perché non spettanti.

Quando

Collegarsi con l’Assistente Sociale del Comune di residenza. In genere il Comune ha convenzione con agenzie funerarie e quindi il servizio viene assicurato da una di queste agenzie.

Torna all'inizio

3G - Integrazione economica a sostegno della retta di ricovero

Riferimenti

Provvedimento, a richiesta, mirato a integrare il pagamento della retta di ricovero nel caso in cui i redditi del ricoverato non siano sufficienti.

Come

La procedura per attivare il provvedimento e l’ammontare dell’integrazione è differente per ogni comune

Quando

Fare richiesta, secondo necessità e condizioni individuali della persona, all’Assistente Sociale

Torna all'inizio

3H - Tessera di circolazione

Riferimenti

Tessera di circolazione regionale: consente l’acquisto di abbonamenti a costo ridotto per trasporti urbani ed extra urbani nella Regione Veneto.

Come

Limiti di reddito per invalidi 67%

Senza limite di reddito per ciechi, invalidi di guerra, per servizio, del lavoro.

Pensionati oltre i 60 anni con limiti di reddito.

Quando

Collegarsi con l’Assistente Sociale di ogni Comune.

A Vicenza contattare:

Ufficio Trasporti Agevolati
Contrà Pedemuro S.Biagio 73
0444320174

Torna all'inizio

4A - Agevolazioni per portatori di handicap e loro familiari

Riferimenti

Sono agevolazioni nell’interesse della persona handicappata e/o dei suoi familiari

Come

Agevolazioni previste:

  • permessi lavorativi
  • acquisto di ausili tecnici e informatici
  • acquisto e manutenzione di mezzi per la mobilità

Quando

Per la concessione delle agevolazioni è opportuno rapportarsi con:

  • Assistente Sociale del Comune
  • ULSS
  • Servizi informativi di associazioni di Volontariato

Torna all'inizio

4B - Contributo per l’abbattimento delle barriere architettoniche legge 13/89 dello stato e legge 41/93 della Regione Veneto

Riferimenti

Riferimento legge 13/89 che prevede contributi per realizzare opere di eliminazione delle barriere architettoniche, rimuovere ostacoli alla mobilità

Come

Domanda da presentare al Sindaco del Comune di residenza. Preventivo e tipologia dei lavori da eseguire

Quando

Entro il 1 Marzo di ogni anno

Riferimenti

Riferimento legge 41/93 che prevede contributi per opere in edifici pubblici o privati ma di uso pubblico ed anche acquisti di attrezzature ed ausili nonché adattamento di autoveicoli per l’uso da parte di persone con disabilità motoria

Come

Domanda da presentare al Sindaco del Comune di residenza. Preventivo e tipologia dei lavori da eseguire o degli ausili, attrezzature e adattamenti degli autoveicoli

Quando

Entro il 31 Marzo di ogni anno

Torna all'inizio

4C - Contrassegno invalidi per la circolazioni e sosta

Riferimenti

Il contrassegno può essere richiesto da persona con ridotta capacità di deambulazione e dai non vedenti.

È valido per tutto il territorio italiano. Non è collegabile a patente di guida per invalidi o alla proprietà di una vettura ma unicamente alla persona alla quale viene rilasciato.

Come

Documenti per il rilascio:

  • Certificati di ridotta deambulazione rilasciato dalle ULSS
  • 2 fotografie recenti
  • Versamento postale o marca da bollo secondo indicazione dell’ufficio comunale
  • Fotocopia del documento di identità della personale invalida o del tutore-amministratore di sostegno

Quando

Deve essere richiesto al Sindaco del Comune di residenza

Consente di:

  • Circolare nelle zone a traffico limitato e sostare nelle aree riservate ai residenti
  • Sostare nelle aree riservate alla sosta per disabili
  • Circolare nelle corsie riservate

Torna all'inizio

4D - Patente di guida per invalidi e disabili - rilascio - rinnovo

Riferimenti

Basata sulla capacità residua motoria della persona. Debbono essere accertate le possibilità di guidare con opportuni ausili meccanici prescritti dalla commissione medica provinciale e controllati dall’ufficio provinciale della motorizzazione.

Come

Adempimenti:

  • Visita medica presso la commissione medica provinciale
  • Foglio rosa
  • Esami teorici e pratici con autovettura adattata secondo prescrizioni della commissione provinciale

Torna all'inizio

4E - Trasporto persone con difficoltà motorie - tessera di circolazione - treni

Riferimenti

Il servizio offre la possibilità di utilizzare mezzi di trasporto convenzionati e/o adattati per la mobilità delle personale disabili o con difficoltà motorie

Come

Il trasporto viene assicurato da enti pubblici, Comuni e ULSS con mezzi propri o convenzionati. Ogni organizzazione detta clausole particolari per l’utilizzazione del servizio. Esistono anche servizi di trasporto organizzati da organizzazioni di volontariato

Quando

Rivolgersi all’Assistente Sociale del Comune di residenza oppure agli uffici dei Distretti socio-sanitari del territorio di appartenenza. In molti casi è prevista la partecipazioni economica della persona che utilizza il servizio

Torna all'inizio

4F - Vita indipendente

Riferimenti

Provvedimenti previsti per favorire, con progetti individuali, la vita indipendente a persone che, con gravi disabilità fisico-motorie, intendano gestire in autonomia la propria vita con il sostegno alla gestione della casa, alla mobilità, al tempo libero e alle attività culturali.

Come

Interventi economici da richiedersi mediante progetto individuale all’ULSS il quale, dopo valutazione, decide l’ammontare del finanziamento da concedere.

Quando

Il progetto deve tener conto delle indicazioni formulate dalla Regione Veneto, con apposita delibera, e indicate dalla ULSS di appartenenza cui va presentato il progetto.

Torna all'inizio

5A - Alienazioni di beni di proprietà di persona sotto tutela, curatela o amministrazione di sostegno

Riferimenti

L’alienazione di beni di proprietà di persona sotto tutela, curatela o amministrazione di sostegno può avvenire unicamente su autorizzazione del Tribunale cui va presentata relativa istanza.

Il ricavato dall’alienazione deve essere impiegato per le finalità alla base della richiesta o a seguito di indicazione del Tribunale

Come

È necessario elencare le ragioni che suggeriscono l’alienazione del bene. In caso di proprietà immobiliare è necessario allegare la valutazione minima del bene, redatta da professionista o agenzia immobiliare.

Quando

Avuta l’autorizzazione è opportuno pubblicizzare l’alienazione mediante avviso economico e richiedere offerte in busta sigillata.

Procedere quindi all’apertura delle buste e alla scelta dell’offerta più vantaggiosa.

Torna all'inizio

5B - Persona sotto tutela o amministrazione di sostegno: decesso senza testamento e senza eredi

Riferimenti

Al verificarsi del decesso inviare immediata comunicazione a:

  • Giudice tutelare
  • Istituto previdenziale che eroga gli assegni di pensione e di invalidità

Come

Per tutti gli altri adempimenti si prega contattare la segreteria dell’Associazione Vicenza Tutor.

Quando

Adempimenti immediati:

  • Estratto conto dalla banca o ufficio postale
  • Distinta di eventuali debiti per rette o cure
  • Autorizzazione per spese funerarie

Torna all'inizio

5C - Decesso senza eredi e senza testamento di persona sotto tutela, curatela o amministrazione di sostegno - apertura eredità giacente

Riferimenti

Il decesso di persona sotto tutela, curatela o amministrazione di sostegno, senza eredi e senza testamento richiede la comunicazione immediata al giudice tutelare il quale provvede a decretare lo stato di eredità giacente e nomina un curatore legale di detta eredità

Come

Immediatamente dopo il decesso della persona il tutore, curatore o amministratore di sostegno deve richiedere al giudice tutelare l’autorizzazione per le spese funerarie e quindi inviare al Giudice, in tempi ristretti, la situazione patrimoniale

Quando

Il curatore legale dell’eredità giacente deve rapportarsi con il Giudice Tutelare per la corretta definizione dell’eredità giacente richiedendo, se necessario, il supporto di un notaio.

Torna all'inizio

Piazzale Giusti, 23 - 36100 Vicenza - Tel./Fax 0444320883 - e-mail: info@vicenzatutor.it
powered by Forma S.r.l.